A19090469xl
LOGOM
metco-logobianco

facebook
instagram

METCO SRL

PER INFO & CONTATTI

L'AZIENDA

Direzione - Ufficio Amministrativo - Produzione Via G. Galilei 4
40053 Valsamoggia, Loc. Monteveglio - BO - Italia
Tel +39 051 830393 | Fax +39 051 830066
info@metco.it

Metco è un'azienda leader nel settore nella produzione di metalli complessati penetranti, atti alla decorazione del Grès Porcellanato.

INCHIOSTRI A BASE ACQUOSA

by METCO  -  100%  ITALIANI

Sito Web realizzato da FLAZIO EXPERIENCE

WWW.METCOITALIA.COM @ ALL RIGHT RESERVED 2018

europalogo

"This project has received funding from the European Union’s Horizon 2020 research and innovation programme under grant agreement No 822144 " ​

SINKMET- 

logoECOINKBYMETCO

SINKMET ECO-INK 

Nel campo della decorazione digitale, Metco ha sviluppato la gamma di colori solubili Sinkmet ECO-INK, in grado di penetrare per diversi millimetri nel supporto, così da rendere possibile la sua lappatura spinta.

Se i pigmenti micro macinati assicurano ancora una definizione alta, i colori solubili Sinkmet ECO-INK consentono invece di intervenire sul gres porcellanato tecnico ottenendo venature e sviluppi estetici straordinari (senza l’ausilio di vetri o glass sandwiching), mantenendo le caratteristiche tecniche proprie del gres porcellanato, quali la resistenza all’abrasione e la bassa sporcabilità. ​I colori Sinkmet ECO-INK per la decorazione digitale penetrante sono una specialità cromofora totalmente solubile.

SINKMET (ECO-INK)

- 2 Colori CY
- Solo fase liquida (NO sospensioni)
- 60-90 min tempo cambio colore ECO-INK
- 0,5 mm PENETRAZIONE colore nell’impasto ceramico

 

ECO-INK
(PRINCIPALI PROPRIETA’)

- Prodotto in Italia da METCO
- Prodotto lappato senza ausilio di smalti, fritte o salature di
   protezione (no sandwich)
- La diffusione all’interno dello strato ceramico minimizza
- La visibilità di righe o puntinature mascherando gli eventuali     errori di stampa (possibile malfunzionamento degli ugelli)

logoECOINKBYMETCO

ECO-INK COLORI SOLUBILI DIGITALI 

49126606xl
logoecoinkORZ
lurm-505736-unsplash.jpg

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Contattaci, ti risponderemo il prima possibile

92,4 %
2,0 %

5,0 %

0,5%

0,1%

L’aggiunta di promotori cromofori nell’impasto del cliente fa sì di ottenere delle notevoli prestazioni dal punto di vista dello sviluppo colore ampliando notevolmente il Gamut cromatico. Questi additivi possono essere aggiunti sia nella fase liquida (barbottina) dell’impasto che nella carica iniziale del mulino.


A seguito di questa preparazione si rendono possibili due tipi di applicazioni:


La prima (e più ovvia in quanto liquida) applicazione direttamente su impasto mediante l’uso di filiera a pressione (applicazione di almeno 400-600 micron) mentre la seconda (con diversa destinazione d’uso) una volta
atomizzata la barbottina la si applica come doppio strato tutto in secco a doppio caricamento.
Si otterranno sempre e comunque superfici “TECNICHE” con durezza analoga al Porcellanato Tecnico puro, una facile pulibilità della superficie ed un’altissima resistenza al graffio data l’assenza di materiali fragili quali il vetro (tipici invece dei prodotti smaltati realizzati da altri fabbricanti di inchiostri).
Le successive finiture Lappato o Levigato conferiranno un valore aggiunto che assimila questi manufatti al marmo naturale sia per estetica che per varietà cromatica.


La tipica configurazione di linea, qualora si scelga di applicare la Barbottina modificata con Metox direttamente mediante filiera a pressione (liquida), è la seguente:


-linea di smaltatura di almeno 80-120 mt
-all’uscita dall’essiccatoio dopo pressatura è necessario raffreddare la superficie della piastrella mediante un getto di acqua con airless
- applicazione della Barbottina modificata con Metox mediante una filiera a pressione (500-700 gr/mq di
prodotto secco suddiviso in 2 applicatori)
-un girello posto tra le filiere farà ruotare la piastrella di 90° (per evitare l’effetto riga verticale)
-terminata la deposizione dello strato è necessario raschiare i bordi e procedere ad essiccare la superficie della piastrella, operazione che può essere compiuta in questi modi:
- convogliare il manufatto in un essiccatoio a più piani per almeno 3-5 minuti (essiccamento forzato)
- lasciare attraversare uno spazio vuoto di linea (almeno 80 metri)
- evitando l’influenza dell’acqua che il supporto stà assorbendo.

Web agency - Creazione siti web CataniaCreare un sito web